Chi siamo

Direttore responsabile: Dopo la scomparsa di Ivan Tognarini fondatore e direttore della rivista, il  direttore è Francesco Mineccia. È affiancato da Sara Fioretto, direttore responsabile, e da Francesco Catastini, segretario di redazione.

Redazione: Matteo Albanese (Universidade de Lisboa), Andrea Barlucchi (Università di Siena), Stefano Calonaci (Università di Padova), Francesco Catastini (European University Institute), John Henderson (Birkbeck University of London), Francesco Mineccia (Università del Salento), Sandro Nannucci, Angelo Nesti (Università di Siena), Federico Paolini (Università di Napoli II), Angela Quattrucci, Ivan Tognarini † (Università di Siena), Luigi Tomassini (Università di Bologna)

Comitato di direzione: James Amelang (Universidad Autónoma de Madrid), Dimitra Babalis (Università di Firenze), Fabio Bertini (Università di Firenze), Jean Boutier (EHESS Marseille), Giovanni Cipriani (Università di Firenze), Augusto Ciuffetti (Università Politecnica delle Marche), Edgardo Donati (Università di Firenze), Filippo Focardi (Università di Padova), Giovanni Luigi Fontana (Università di Padova), Andrea Giuntini (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia), Peter Hertner (Universität Halle-Wittenberg), Francesco Mineccia (Università del Salento), Serge Noiret (European University Institute), Gregorio Nuñez (Universidad de Granada), Roberto Parisi (Università del Molise), Rossano Pazzagli (Università del Molise), Giorgio Riello (University of Warwick), Aurora Savelli (Università di Firenze), Stephen Smith (University of Oxford), Francesco Somaini (Università del Salento), Carlo Spagnolo (Università di Bari), Ivan Tognarini † (Università di Siena), Luigi Tomassini (Università di Bologna), Guido Vannini (Università di Firenze), Andrea Zagli (Università di Siena).

Corrispondenti: Corrispondenti: Cristina Badon (Università di Firenze), Chiara Bonacchi (University College London), Maria Elena Cortese (UniNettuno), Gian Paolo Ghirardini (University of Reading), AnnaRita Gori (Universidade de Lisboa), Davide Franco Jabes (University of York), Max Livi (Universität Münster), Marzia Maccaferri (University of London), Matteo Mazzoni (Istituto Storico della Resistenza in Toscana), Michele Nucciotti (Università di Firenze), Anna Pellegrino (Università di Padova), Elisa Pruno (Università di Firenze), Milena Sabato (Università del Salento), Francesco Salvestrini (Università di Firenze), Valerio Vetta (Università del Salento).

Nato all’inizio degli anni Settanta, il periodico «Ricerche storiche», fin dai primi numeri, si è distinto nella promozione di iniziative di studio e di ricerca su questioni relative a grandi nodi della storia economica, sociale e culturale, italiana ed europea, dal Medioevo all’Età contemporanea.

Sono stati così realizzati, tra l’altro, numeri monografici dedicati, alla siderurgia italiana dalle origini al Novecento; all’archeologia industriale, disciplina affermatasi negli ultimi decenni per lo studio dell’eredità del patrimonio industriale; all’età rivoluzionaria e napoleonica ed al processo di modernizzazione della società europea; a guerra, politica e società; all’editoria italiana ed alla storia dei mezzi di comunicazione; alla storia urbana e rurale. La rivista si è altresì caratterizzata per avere costantemente portato all’attenzione degli studiosi non solo i risultati dei lavori di numerosi giovani ricercatori, ma per avere anche curato il loro inserimento nell’attività redazionale.
Impegnata a mantenere un rapporto critico fecondo con l’evoluzione di metodi e contenuti della ricerca storiografica, la rivista presenta, insieme ad un ampio notiziario bibliografico, sezioni dedicate allo studio ed alla interpretazione della documentazione d’archivio e all’informazione relativa ad aspetti particolari dell’analisi storica emersi negli incontri scientifici.

La rivista è peer reviewed (si veda il Codice Etico di «Ricerche Storiche»)

La rivista è indicizzata, (fonte: BNCF, Res: iniziative di spoglio di periodici italiani), fra gli altri, da:
AIDA online; Catalogo italiano dei periodici (ACNP); Fondazione Istituto Internazionale di Storia Economica “F. Datini”; Biblioteca in linea – indici delle riviste; Bibliografia storica nazionale (BSN); Catalogo collettivo. Rete delle biblioteche d’arte Firenze – Monaco – Roma (BIBARTEFMR); Casalini Libri (<http://www.casalini.it/leriviste/>).

Come abbonarsi o scaricare singoli saggi
Dal 2001 la rivista è pubblicata dall’editore Polistampa. Potete trovare le informazioni sui costi dei singoli fascicoli e sulle procedure da seguire per abbonarsi all’indirizzo http://www.polistampa.com/asp/sr.asp?id=3112

Per scaricare anche singoli saggi: http://www.torrossa.it/pages/ipplatform/itemDetails.faces

Lascia un commento