È nata ARS

l’associazione Amici di Ricerche Storiche

Il 13 dicembre si è costituita a Firenze l’associazione Amici di Ricerche Storiche, ARS. ARS nasce essenzialmente da una necessità: parlare di storia e fare storia con la società civile. Lo spazio della rivista è infatti uno spazio essenzialmente accademico, di ricerca, mentre il gruppo della redazione di Ricerche Storiche, fin dal suo esordio agli inizi degli anni Settanta, ha sempre perseguito un confronto con un pubblico più ampio aprendosi, allora, a collaborazioni con Società storiche locali e istituzioni; organizzando incontri nei vari territori; investendo energie e risorse in ricerche tipiche della microstoria dando vita ad alcune collane editoriali oggi approdate in Pacini Editore.

Il 2020 sarà il 50° anno di attività di “Ricerche Storiche” e la nascita di ARS è il primo segnale che abbiamo deciso di dare per rinnovare il nostro impegno e contributo di intellettuali nella diffusione della conoscenza. ARS, dunque, nasce dalla necessità di proseguire e sviluppare l’attività svolta fin dalle origini dalla redazione di “Ricerche Storiche” nel campo di quelle pratiche di disseminazione partecipata della cultura storica che oggi si identificano nel settore della “Public History”.

I soci fondatori hanno eletto il consiglio direttivo formato da Francesco Catastini (Università di Padova), Leila El Houssi (Università di Firenze), Giovanni Luigi Fontana (Università di Padova), Francesco Mineccia (Università del Salento), Serge Noiret (European University Institute), Maria Pia Paoli (Scuola Normale Superiore), Milena Sabato (Università del Salento), Aurora Savelli (ISEM-Centro Nazionale Ricerche), Luigi Tomassini (Università di Bologna), Guido Vannini (Università di Firenze), Andrea Zagli (Università di Siena). Maria Pia Paoli è stata eletta presidente dell’associazione e Francesco Catastini suo direttore.

Lascia un commento